TIRANTI PROVVISORI

TIRANTI PROVVISORI

elemento_grafico1.png

Come indicato nelle EN 1537:2013, un tirante si intende di tipo provvisorio quando è destinato ad esercitare la propria funzione per un periodo inferiore o uguale ai 2 anni.
Il nostro tirante provvisorio standard è il modello RCS: costituito da trefolo in acciaio armonico (05”, 06”, 06” S ecc.), inguainato su ogni singolo trefolo con tubo in PE dello spessore di 1,5 mm, protetto con cera anticorrosiva su tutta la lunghezza.
Le punte sono in PE e i distanziatori sono collocati ad interasse di 1,50 m e hanno anche la funzione di centratore. Tubo di iniezione ø 20 mm e sfiato ø 16 mm. Tampone di separazione tra parte libera e parte di bulbo su ogni singolo trefolo.

RCS_QUOTE

I tiranti provvisori sono destinati ad esercitare la loro funzione per un periodo limitato di tempo, pertanto non sono necessari particolari protezioni contro la corrosione dell’acciaio che, comunque, resta sempre protetto nella parte libera del tirante con materiale anticorrosivo e guaine in PE nei singoli trefoli.
Nei tiranti provvisori i distanziatori hanno sempre la funzione di centratori nel foro al fine di garantirne un adeguato grado di ricoprimento della cementazione.
Come per tutti i tipi di tiranti, anche i provvisori, alla consegna sono corredati da una serie di documentazioni che ne certificano oltre al modello, la tracciabilità e la qualità.

I MODELLI

elemento_grafico1.png

RCS-V

RCS-V.png

RCS-VirU

RCS-V_ir.png

RCS-S

RCS-S.png

RCS-SV

RCS-SV.png

RCS-SVirU

RCS-SV_ir.png

RCS-G

RCS-G.png

RCS-GRem

RCS-G_Rem.png

RCS-SGV

RCS-GS_V.png

RCS-GVir

RCS-GV_ir.png

RCS-GVirU

RCS-GV_irU.png

RCS-G S

RCS-GS.png

RCS-P

RCS-P.png